• Terra mia, d’Aglianico

    «Lunga strada seppur deserta / dove puoi menarmi non vedo / punto d’arrivo. / Scordarmi i vivi per ritrovarli / con tutto il peso che mi porto / della vita che m’è nata / i fiori son cresciuti / la luce li accende. / Sradicarmi? la terra mi tiene / e la tempesta se viene / mi trova pronto. / Indietro / ch’è tardi / ritorno / a quelle strade rotte in trivi oscuri.»è Rocco Scotellaro. La terra mi tiene, Tivoli 1942]

    La terra non si tocca.
    La terra è mia, come è mia la libertà e anche io sono brigante. Se permettete.